Incontro: welfare aziendale e nuovi modelli di lavoro

     


Welfare aziendale e nuovi modelli di lavoro Venerdì 9 a Verona incontro promosso dal Partito Democratico
Verona, 6 Febbraio 2018
Come sta cambiando il mondo del lavoro nelle aziende. Quali sono i nuovi strumenti a disposizione delle imprese e dei lavoratori per un ambiente professionale più accogliente, dinamico e produttivo. Quali sono i vantaggi per i lavoratori e per il sistema economico. Sono questi i temi dell’incontro intitolato “Lavoro e Welfare in azienda – nuovo rapporto tra persone e imprese”, in programma venerdì 9 febbraio alle 20.45 a Verona.
L’iniziativa è organizzata dal Partito Democratico che chiama ad affrontare l’argomento mondo dell’impresa, volontariato, sindacati e politica. Coordinati dal deputato veronese Diego Zardini, discuteranno dei nuovi modelli di welfare aziendale Antonello Puggioni, amministratore delegato di Performance in Lighting, Elisabetta Masotto, responsabile della cooperativa sociale Airbandus Onlus, Massimiliano Nobis della Fim Cisl Veneto. L’incontro è aperto al pubblico e si terrà nella sala consiliare della VII Circoscrizione, in piazza del Popolo a San Michele Extra di Verona.

Leggi tutto

VeronaSposi: la giunta Sboarina si riconferma omofoba e oscurantista

     


VERONASPOSI La giunta Sboarina si riconferma omofoba e oscurantista Zardini: «Ulteriore occasione persa dagli amministratori della nostra città per prendere le distanze da gruppi estremisti come il Popolo della Famiglia»
Verona, 4 Febbraio 2018
«Leggo allibito della triste polemica che da qualche giorno scuote la nostra città sull’iniziativa Verona Sposi, organizzata presso l’Arsenale di Verona e leggo ancora più tristemente che l’Amministrazione cittadina gioca a “Il pallone è mio e io non gioco più” ribadendo per voce dell’assessore Neri che ‘a casa nostra prendiamo solo chi è gradito’. E chiaramente lo slogan #sposachivuoi non è gradito ad una giunta che tra le proprie fila ospita omofobi e oscurantisti», afferma Zardini.
«Vorrei però ricordare che le Unioni Civili sono Legge dello Stato e, come tale, la materia che trattano è soggetta alla libertà imprenditoriale e alla concorrenza leale», continua il deputato. «Le imprenditrici che hanno ideato questo slogan e pagato per lo spazio agli organizzatori della manifestazioni hanno tutto il diritto di presentare il loro lavoro senza scadere nelle censure della Giunta Comunale che per di più, non avendo concesso il patrocinio, non avrebbe il diritto del controllo diretto sugli espositori: ma si sa che l’amministrazione Sboarina concede il patrocinio ad associazioni neofasciste ma pone paletti su temi che riguardano i diritti di chi vuole coronare un sogno d’amore.»
Conclude Zardini:« in questi giorni in cui assistiamo a fatti violenti che possono anche essere legati all’esasperazione sociale fomentata da alcuni partiti trovo incredibile che si voglia imbavagliare su un tema così basilare per la nostra società».
l'articolo de L'arena

Leggi tutto

Le tre conferenze di presentazione dei deputati veronesi e veneti

     




Tripla conferenza stampa di presentazione dei candidati veronesi e veneti del Partito Democratico per le prossime elezioni politiche del 4 Marzo. Con il Vicesegretario Maurizio Martina, il Commissario Emanuele Fiano e il Segretario Luigi Alessandro Bisato una grande squadra PD impegnata nell'interesse del nostro Paese a contrastare le paure contro forze populiste ed estremiste e a promuovere un modello di società aperta, inclusiva e ricca di opportunità.
Sono candidato nel collegio plurinominale di Verona e di Rovigo per la Camera dei Deputati, con Gianni Dal Moro, Lucia Annibali e Isabella Roveroni. Candidati anche gli altri colleghi deputati veronesi uscenti del Partito Democratico: Alessia Rotta alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale e Vincenzo D'Arienzo al Senato nel collegio plurinominale. Infine candidati anche Silvio Gandidi e Paola Zanolli, alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale, Giovanna Zago e Maurizio Facincani al Senato nel collegio uninominale.
L'articolo de L'Arena (clicca qui) L'articolo del Corriere (clicca qui) Il servizio di Telenuovo (clicca qui) La diretta della conferenza di Maurizio Martina prima parte (clicca qui) La diretta della conferenza di Maurizio Martina seconda parte (clicca qui)
il mio intervento

Leggi tutto

Fieragricola: Verona appuntamento strategico per l’Italia

     


FIERAGRICOLA Verona appuntamento strategico per l’Italia Zardini: «Occasione di riflessione sul futuro del settore»
Verona, 31 Gennaio 2018
«Fiera agricola di Verona è un appuntamento strategico per la prima provincia agricola d'Italia, settore trainante, che sarà il motore dello sviluppo futuro, sostenibile». Lo afferma il deputato veronese Diego Zardini nel corso dell’inaugurazione della 113^ edizione di Fieragricola in corso oggi a Verona. «La regola delle tre A, Agricoltura, Ambiente e Alimentazione deve guidare le politiche pubbliche. La Politica Agricola Europea è essenziale per il futuro del settore, le risorse arrivano dall'Europa e lo ricordiamo a chi né vorrebbe uscire», ha ribadito Zardini.
«Verona, ancora una volta diventa il luogo privilegiato per discutere del futuro di un comparto che vede l’Italia in testa alla produttività nell’Unione Europea, ma in cui ci sono ancora molte fragilità», ammette il deputato. «Grazie al lavoro del governo e dei tanti imprenditori coraggiosi la terribile crisi che ha fatto perdere in dieci anni 180 mila aziende agricole e una diminuzione degli occupati di circa l’8 per cento, ormai è quasi del tutto superata. Il comparto ha recuperato molta produttività, grazie anche all’innovazione. Oggi insieme dobbiamo tornare a far correre la nostra agricoltura e, come afferma il ministro Martina, dobbiamo lavorare per mantenere il settore agricolo e agroalimentare al centro delle scelte pubbliche perché è un pilastro fondamentale del Paese, in grado di incrociare l’economia, la cultura e l’attrattività turistica».

Leggi tutto

Smog: Comune, Regione e Governo lavorino insieme per risolvere il problema

     


SMOG Zardini, Comune, Regione e Governo lavorino insieme per risolvere il problema
Verona, 30 Gennaio 2018
«Abbiamo bisogno di aria pulita. Adesso. Sono a disposizione dell’amministrazione comunale per contribuire a risolvere il problema. Da tempo, Verona è una delle città maggiormente inquinate d’Italia. Le polveri sottili causate dal traffico intenso e dal riscaldamento formano un cappa di veleni che tutti noi respiriamo ogni giorno». Il deputato veronese Diego Zardini sollecita la sinergia di tutti i soggetti per affrontare il problema. «Ci vorrà tempo, nessuno ha la bacchetta magica, me ne rendo conto, ma se non cominciamo a mettere insieme, ad esempio, le risorse del governo per la mobilità sostenibile con i piani della Regione e le iniziative del Comune, mai arriveremo al traguardo. Dobbiamo ripensare il nostro modo di fruire delle città. Che sia possibile affrontare il problema lo dimostra il fatto che gli sforamenti in Italia dal 2000 a oggi si sono ridotti del 70 per cento. Per questo chiedo al Comune, alla Regione e al Governo di collaborare per trovare soluzioni praticabili. Ci sono i bandi periodici per il finanziamento del trasporto pubblico, nell’ultimo il Comune di Verona ha ottenuto 1 milione di euro; ci sono tutti i progetti finanziati sulla ciclabilità e, comunque c’è da farsi venire idee pescando tra le migliori pratiche europee».
«In ogni caso», conclude Zardini, «credo che, oltre al sostegno economico ai progetti di mobilità alternativa, permanga un problema sul riscaldamento e sia necessario potenziare gli incentivi per la conversione verso impianti e abitazioni più efficienti e più sostenibili».
L'articolo del Corriere di Verona (clicca qui)

Leggi tutto